giovedì 15 gennaio 2009

[Novara] Il phishing su misura per gli extracomunitari

La Polizia scopre un clone del sito della Prefettura di Novara: serviva per vendere a extracomunitari permessi di soggiorno falsi.

Un'operazione della Digos di Novara ha permesso di sgominare una banda che produceva e vendeva falsi permessi di soggiorno a cittadini extracomunitari, per un prezzo che poteva variare dai 3.000 ai 6.000 euro.

Più di 60 persone sono state incriminate, in numerose città italiane, mentre i truffati sarebbero alcune migliaia.

Rispetto a casi analoghi già emersi, questa volta i falsari avevano messo on line addirittura un falso sito della Prefettura di Novara, grazie alla complicità di un giovane informatico novarese.

Il sito fasullo serviva agli extracomunitari per seguire l'iter delle loro pratiche e far credere loro che la concessione del permesso di soggiorno fosse assolutamente veritiera e legale.
Posta un commento