venerdì 28 dicembre 2007

Utilizzare PHP 4 e PHP 5 in modalità concorrente con Apache 2

Ebbene sì, la tanto annunciata morte di PHP4 è ormai alle porte. La "End of Life" è stata fissata per lo scorso 31 dicembre. Dopo questa data potremo contare solo sulle patch di sicurezza, ma anche queste fino ad agosto 2008 e non oltre. Come succede sovente, al reiterato annuncio della prossima fine, in molti hanno risposto "mo' me lo segno" come Massimo Troisi in "Non ci resta che piangere" e poi l'hanno relegato in un angolo della propria memoria.

A parte la battuta non tutti avranno diligentemente aggiornato il proprio codice anche se PHP5 è stabile da un pezzo e si parla già di PHP6. Le motivazioni possono essere varie e sicuramente buone, ma ora siamo di fronte al problema. Codice non compatibile con PHP5 non ha futuro, quindi sui nostri server dovrà girare tale versione del linguaggio. Ma in tal caso è possibile evitare notti insonni a sistemare il codice più datato e programmare la transizione con maggiore calma? Naturalmente si. Anzi il discorso ha molto del déjà vu. Ricordate il rilascio di PHP5? In quell'occasione comparvero in rete numerosi tutorial che spiegavano come provare la versione 5 mantenendo l'installazione di PHP4 sulla propria macchina. Anche HTML.it contribuì con un articolo in proposito. Basterà invertire i termini del problema scambiando PHP4 con PHP5 e avremo la soluzione in tasca.

Segue su HTML.it

Posta un commento